BRUXELLES PROCEDE CON LA TERZA LINEA DI METRÒ

30/03/2015

Bruxelles ha avviato la fase di progettazione esecutiva e pianificazione dei lavori del terzo corridoio di metropolitana della città, secondo lo schema approvato il 26 marzo dalla Regione Metropolitana. La linea, che seguirà un allineamento nord-sud, sarà completamente automatizzata. L’inaugurazione è prevista per il 2024. L’accordo con cui si è chiusa la conferenza dei servizi prevede la trasformazione dell’esistente infrastruttura premetro di 6 km tra la Gare du Nord e la Gare de Bordet via Bruxelles Midi e un prolungamento di 4 km verso i sobborghi settentrionali.

Bruxelles (comune autonomo di 161 kmq e 1.194.194 ab.) è una area urbana di 929 kmq e 1.883.014 ab.; la sua area metropolitana si estende a cavallo tra Brabante e Vallonia e per 4.655 kmq e conta 3.514.273 ab.

La rete metropolitana, inaugurata nel 1976, attualmente è composta da 4 linee su 2 corridoi: le linee 1 e 5 che seguono un tracciato est-ovest e le linee 2 e 6 che seguono la Grande Ceinture intorno al centro storico. L’infrastruttura si sviluppa su 40,2 km di cui 37,5 in galleria. Le fermate sono 58. I passeggeri sono circa 139 milioni per anno; 396.000 per giorno feriale. La velocità commerciale è di 29,5 km/h. Il Parco rotabile è composto da 343 carrozze di cui 126 tipo BOA (prima serie di Alstom poi CAF su progetto STIF). I treni BOA hanno una lunghezza di 96 m, composizione Mc-R-M-M-R-Mc, con una capacità di 1.276 posti di cui 198 seduti.

Il Piano Urbano della Mobilità (Irisbus 2) prevede l’automazione delle linee esistente, in due fasi. Linee 1 e 5 con avvio progressivo dell’esercizio automatico dal 2015-2018. È previsto l’acquisto di 43 nuovi veicoli tipo M7 (progetto Pulsar). Entro il 2023 è prevista una frequenza di 90’ sul tronco centrale (Gare de l’Ouest/Weststation e Merode). L’orizzonte di automazione completa delle linee 2 e 6 è il 2025.

Attualmente la sezione nord-sud interessata dal progetto ha caratteristiche premetro classico (tipo Charleroi)

Attualmente la sezione nord-sud interessata dal progetto ha caratteristiche premetro classico (tipo Charleroi)

Il progetto preliminare (commissionato a Beliris) prevede tre alternative di tracciato: l’itinerario “quartiers denses” (4,8 km, 9 stazioni), l’itinerario “Schaerbeek Gare” (5,2 km, 9 stazioni) e l’itinerario “Bertrand/Haecht” (4,7 km, 7 stazioni). Le simulazioni di carico hanno naturalmente favorito la prima alternativa, cioè quella che attraversa la parte più densa dell’edificato. Lo studio Beliris ha inserito nel tracciato fondamentale la realizzazione di un prolungamento nord di 2,4 km e 2 stazioni.

STIB prevede di aprire la fase di consultazione pubblica sulla terza linea entro il secondo semestre di quest’anno, avviando i lavori di scavo nel 2019: secondo l’attuale schema progettuale si prevede di procedere con TBM su singolo tunnel da 9,8 m di diametro.

Bibliografia:
The direct cost and geography of Brussels mass transport’s operating delays, Frédéric Dobruszkes & Yves Fourneau, 24 May 2007
The (in)efficiency of trams and buses in Brussels: a fine geographical analysis, Xavier Courtois & Frédéric Dobruszkes, 27 June 2008
Brussels A Tramway Reborn 1945-2008, Geoffrey Skelsey, Yves-Laurent Hansart, 2008
Histoires de Bruxelles à travers ses stations de métro, Marc Daniels detto “De Marck”, Éric Demarbaix, 2013

HAI UNA DOMANDA SU QUESTA NOTIZIA?

Scrivila in Domande & Risposte