DOPO L’ALTA VELOCITÀ TALGO PUNTA SUI TRENI PENDOLARI

12/09/2016

L a società spagnola Talgo tenta di entrare nel segmento dei treni pendolari dopo essersi focalizzata sull’alta velocità e la lunga distanza. Il treno chiamato “Talgo EMU” è già pronto, almeno sulla carta: ha un design modulare che permette di adattarsi alle diverse esigenze degli operatori con tre possibili lunghezze e una velocità di fino a 160 chilometri all’ora. Totale accessibilità e un risparmio nel consumo di energia completano il quadro allineandolo agli standard attuali.

Talgo ha debuttato in borsa un anno e mezzo fa e la sua strategia è quella dell’internazionalizzazione, il mercato dei treni pendolari è molto appetibile e ci sono aree in cui è ancora possibile distinguersi dai nomi più blasonati, come gli Stati Uniti dove la società ha già una presenza. Entro ottobre dovrebbe essere assegnato il maxi contratto per nuovi treni pendolari dell’operatore spagnolo Renfe stimato in 2600 milioni di euro, Talgo ha partecipato insieme a tutti gli altri maggiori produttori. Ancora qualche settimana e scopriremo se il modellino che vedete nella foto potrà diventare un vero treno o rimarrà nel libro dei sogni, almeno per ora.

HAI UNA DOMANDA SU QUESTA NOTIZIA?

Scrivila in Domande & Risposte

VUOI SCRIVERE UN COMMENTO SU QUESTA NOTIZIA?

Scorri fino in fondo la pagina