IL MIT SBLOCCA 1,7 MILIARDI PER IL TRASPORTO URBANO

VIA LIBERA IN CONFERENZA UNIFICATA A DUE DECRETI DEL MIT PER IL FINANZIAMENTO DEL FONDO INFRASTRUTTURE.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha sbloccato 1 miliardo 397 milioni di euro per la realizzazione di infrastrutture del trasporto rapido di massa e 338 milioni di euro per la messa in sicurezza delle ferrovie non interconnesse (qui la notizia).

In Conferenza unificata è stato dato il via libera a due decreti molto importanti: quello sul riparto del Fondo per il finanziamento degli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese, destinato al trasporto rapido di massa; e quello per gli interventi di messa in sicurezza delle ferrovie non interconnesse alla rete nazionale. È stato proprio il Mit a chiedere per oggi la convocazione straordinaria della Conferenza unificata, facendo inserire come primi punti all’ordine del giorno i due decreti.

Per Milano si parte con la riqualificazione della linea 2; la prima tratta della metrotramvia per Limbiate; il completamento della preferenziale della circolare filoviarie. Trovano copertura le opere aggiuntive della futura linea 4 e la gara per l’acquisto di 50 nuovi tram bidirezionali.

A Torino è finanziato il prolungamento a Cascine Vica della linea 1 e la gara per 75 nuovi tram.

A Genova sono finanziati i prolungamenti a nord (Canepari) ed est (Martinez) della metropolitana oltre all’acquisto di 11 nuovi treni.

A Firenze è completamente finanziato il lotto 1 della nuova linea 4 (fino a Piagge).

A Roma sono finanziate le opere di riqualificazione e adeguamento anticendio delle linee A e B della metropolitana oltre all’acquisto di 2 treni per la linea A e 12 per la B-B1.

A Napoli è finanziato l’ampliamento del deposito della linea 1 di Piscinola.

A Catania l’aquisto di 17 treni.

A Vicenza l’acquisto di 19 filosnodati.

A Padova è finanziata la realizzazione della linea 3 del tram, dalla Stazione a Voltabarozzo.

A Reggio Calabria sono finanziate 3 nuove fermate per il ramo sud del servizio suburbano Villa San Giovanni – Melito di Porto San Salvo.

A Rimini, infine, è completamente finanziato l’acquisto dei filosnodati per la tratta 1 Rimini stazione – Riccione stazione del Trasporto Rapido Costiero.

Di seguito il dettaglio (la tabella completa è scaricabile qui).